Il Consiglio dell’Ordine, rispondendo all’appello di solidarietà del Consiglio Nazionale Architetti e grazie al delegato per il CNA al CAE (Consiglio Architetti Europeo) che è in contatto con l’Associazione Architetti dell’Ucraina, propone un aiuto concreto agli Architetti ucraini che si trovano in difficoltà con le proprie famiglie in zone di guerra.


Il consiglio ritiene che “dare un tetto” e accogliere professionisti ucraini possa essere il gesto più solidale in linea con la “sostenibilità sociale” espressa nel New European Bauhaus.
Pertanto si chiede a chi, tra gli iscritti all'Ordine degli Architetti di Varese, ha la possibilità di fornire accoglienza temporanea, anche in seconde case, di contattare direttamente la segreteria alla e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.