NORME PER L’USO DI SALE E LOCALI DI PROPRIETÀ COMUNALE

I locali di proprietà comunale possono essere concessi in uso, a soggetti esterni all’Amministrazione (enti, associazioni, altre realtà associative e privati che si ispirino ai valori espressi dallo Statuto comunale) che ne facciano richiesta, compatibilmente con l’attività del Comune e secondo le modalità e condizioni espressamente contenute nel presente regolamento:

  • a titolo gratuito nel caso di Istituzioni scolastiche del territorio e associazioni facenti parte delle consulte comunali per manifestazioni, riunioni, convegni, conferenze, assemblee, mostre, esposizioni di rilevante valore sociale e culturale o in caso di iniziative patrocinate dal Comune nel rispetto delle disposizioni stabilite dal regolamento dei patrocini;
  • a titolo oneroso per i soggetti diversi da quelli indicati nella precedente lettera a) che facciano richiesta di concessione sale/locali per manifestazioni, riunioni, convegni, conferenze, assemblee, mostre, esposizioni, iniziative di carattere sociale e culturale. Le associazioni operanti sul territorio, ma non iscritte alle consulte, non beneficiano della concessione a uso gratuito delle sale.

Non sono concesse sale/locali comunali per la celebrazione di riti e funzioni religiose.

I locali di proprietà comunale che possono essere concessi in uso sono individuati nell’elenco seguente:

  • sala consiliare di Via De Mohr (50 posti a sedere);
  • atrio della palazzina di Via De Mohr (20 posti a sedere);
  • aula magna di Via Baracca (263 posti a sedere);
  • atrio del palazzo comunale di Piazza Vittorio Veneto (20 posti a sedere);

L'utilizzo di locali è concesso:

  • previa richiesta scritta redatta su apposita modulistica (allegato A) da presentare all'ufficio Protocollo del Comune almeno quindici giorni consecutivi antecedenti la data prevista per l’utilizzo richiesto;
  • tenuto conto dell'ordine di presentazione delle domande;
  • in seguito ad autorizzazione scritta da parte dell'Ente.

 Le tariffe per l’utilizzo delle sale/locali comunali sono:

  • € 30,00/h oltre IVA per: sala consiliare/sale comunali/atrio sala consiliare e atrio palazzo comunale;
  • € 50,00/h oltre IVA per: aula magna.

E’ inoltre richiesto, a titolo di rimborso spese, il costo del servizio di apertura/chiusura e pulizia dei locali.

NORME PER L’USO DELLA SALA CONSILIARE E DI SALE/LOCALI COMUNALI DA PARTE DI PARTITI E MOVIMENTI IN OCCASIONE DI CONSULTAZIONI ELETTORALI

In occasione di consultazioni elettorali o referendarie (nel periodo di indizione dei comizi, fino al giorno di chiusura degli stessi) i locali di proprietà comunale, sopra elencati, sono concessi a titolo gratuito a partiti politici/movimenti presenti nella campagne elettorali o referendarie.

L'utilizzo di locali è concesso:

  • previa richiesta scritta redatta su apposita modulistica (allegato B) da presentare all'ufficio Protocollo del Comune non prima dei dieci ed entro i quattro giorni precedenti quello nel quale l’utilizzo è programmato;
  • tenuto conto dell'ordine di presentazione delle domande;
  • in seguito ad autorizzazione scritta da parte dell'Ente.

Si rimanda ad apposito Regolamento approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 71 del 30/11/2023.