Comune di Malnate

Font Size

Cpanel
Sopra

TOSAP Tassa Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche

Responsabile: Filomena CANTATORE
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La TOSAP Tassa per l'Occupazione di Spazi e Aree Pubbliche viene applicata per le occupazioni di qualsiasi natura effettuate nelle strade, nei corsi, nelle piazze e, comunque, sui beni appartenenti al demanio e al patrimonio indisponibile dei Comuni e delle Province e nelle strade private sulle quali risulta costituita la servitù di pubblico passaggio.

Le occupazioni di spazio pubblico possono essere permanenti o temporanee:
- sono permanenti le occupazioni di carattere stabile, effettuate a seguito del rilascio di un atto di concessione, aventi comunque durata non inferiore all'anno solare, comportanti o meno l'esistenza di manufatti o impianti;
- sono temporanee le occupazioni di durata inferiore all'anno solare.

SOGGETTI PASSIVI
La tassa è dovuta dal titolare dell'atto di concessione o di autorizzazione o, in mancanza, dall'occupante di fatto, anche abusivo, in proporzione alla superficie effettivamente sottratta all'uso pubblico nell'ambito del rispettivo territorio.

RICHIESTA CONCESSIONE O AUTORIZZAZIONE
Per poter procedere alla occupazione di spazi ed aree pubbliche, il soggetto interessato deve, almeno 5 giorni lavorativi precedenti l’occupazione, presentare richiesta di concessione o autorizzazione al Comune di Malnate compilando apposita domanda e allegando alla stessa la documentazione prevista.
L'allegato schema della domanda da produrre può essere ritirata anche presso:
- URP Ufficio Relazioni con il Pubblico tel.: 0332275256
- Ufficio Polizia Locale tel.: 0332275252
entrambi ubicati nel Palazzo Comunale di Piazza Vittorio Veneto, 2
aperti nei seguenti orari:
Lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00
Lunedì dalle 17.00 alle 18.00
Giovedì dalle 15.00 alle 18.00
Per informazioni relative alla domanda e alla documentazione da allegare contattare l'Ufficio di Polizia Locale sig. Badalucco Mauro tel.: 0332275252
L'Ufficio di Polizia Locale istruisce la richiesta, acquisendo direttamente i pareri tecnici delle unità organizzative interne. In base ai risultati il Comune rilascia o nega all'interessato l'autorizzazione richiesta. In caso di diniego sono comunicati al richiedente, con atto formale, i motivi del diniego medesimo.

COME SI DETERMINA LA TASSA
I criteri per la determinazione della tariffa di base per l'applicazione della Tassa sono individuati secondo i seguenti elementi:
- la classificazione del comune di appartenenza, per Malnate classe IV, art. 44 comma 1° del Decreto Legislativo n.507/1993;
- la classificazione delle strade;
- l'entità dell'occupazione espressa in metri quadrati o in metri lineari;
- la durata dell'occupazione;
Misura delle tariffe di base:
- occupazioni permanenti euro 26,65 annue al mq;
- occupazioni temporanee euro 1,86 giornaliere al mq.
Per tutti i casi particolari di applicazione delle Tariffe si invita a consultare le tabelle allegate.

CRITERI DI APPLICAZIONE DELLA TASSA
art. 7 del regolamento
La tassa è commisurata alla superficie occupata e alla importanza dell'area sulla quale insiste l'occupazione. Le occupazioni, permanenti e temporanee, sono assoggettate alla tassa proporzionalmente alla durata stabilita nell'atto di concessione e nella misura prevista per le singole tipologie.
La tassa si determina in base alla effettiva occupazione espressa in metri quadrati o in metri lineari con arrotondamento all'unità superiore della cifra contenente decimali. In caso di più occupazioni, anche della medesima natura, la tassa si determina autonomamente per ognuna di esse.
Non si dà comunque luogo all'applicazione della tassa per le occupazioni che in relazione alla medesima area di riferimento siano complessivamente inferiori al metro quadrato o lineare.
Per le occupazioni sovrastanti il suolo pubblico la superficie assoggettabile la tassa è quella risultante dalla proiezione al suolo delle stesse, in base alla superficie della minima figura geometrica piana che le contiene.

RIDUZIONE DELLA TARIFFA PER LE OCCUPAZIONI PERMANENTI art. 25 del regolamento
- Per le occupazioni con tende, fisse o retrattili, aggettanti sul suolo la tariffa è ridotta al 30%;
- Per i passi carrabili la tariffa è ridotta al 50 %;
- Per i passi carrabili costruiti direttamente dal Comune,e che sulla base di elementi di carattere oggettivo, risultano non utilizzabili e, comunque, di fatto non utilizzati dal proprietario la tariffa è ridotta del 10%.

RIDUZIONE DELLA TARIFFA PER LE OCCUPAZIONI TEMPORANEE artt. 26 e 27 del regolamento
- Per le occupazioni con tende e simili, la tariffa è ridotta al 30% e.ove siano poste a copertura, ma sporgenti, di banchi di vendita nei mercati o di aree già occupate, la tassa va determinata con riferimento alla superficie in eccedenza;
- Per le occupazioni realizzate da pubblici esercizi e da venditori ambulanti e produttori agricoli che vendono direttamente il loro prodotto la tariffa è ridotta del 50%;
- Per le occupazioni poste in essere con installazioni di giochi, attrazioni e divertimenti dello spettacolo viaggiante, la tariffa è ridotta del 80%;
- Per le occupazioni realizzate in occasione di manifestazioni politiche, culturali, sportive la tariffa è ridotta dell'80%;
- Per le occupazioni temporanee di durata non inferiore ad un mese o che si verifichino con carattere ricorrente, la tariffa è ridotta del 50%;
- Per le occupazioni di durata non inferiore a 15 giorni la tariffa giornaliera è ridotta del 20%;
- Per le occupazioni realizzate per l'esercizio dell'attività edilizia la tariffa è ridotta nella misura del 50%.

ESENZIONE DALLA TASSA art. 36 regolamento
Sono esenti dal pagamento della tassa le seguenti occupazioni:
- occupazioni effettuate dallo Stato, Regioni, Province, Comuni e loro Consorzi, da Enti religiosi per l'esercizio di culti ammessi nello Stato, da Enti pubblici per finalità di assistenza, previdenza, sanità, educazione, cultura e ricerca scientifica;
- le tabelle indicative delle stazioni e fermate degli orari dei servizi pubblici di trasporto, nonché le tabelle che interessano la circolazione stradale, purché non contengano indicazioni di pubblicità, gli orologi funzionanti per pubblica utilità, sebbene di privata pertinenza, nonché le aste delle bandiere;
- le occupazioni da parte delle vetture destinate al servizio di trasporto pubblico di linea in concessione, nonché di vetture a trazione animale, durante le soste o nei posteggi ad esse assegnati;
- le occupazioni occasionali di durata non superiore a quella che si sia stabilita nei regolamenti di polizia locale e le occupazioni determinate dalla sosta dei veicoli per il tempo necessario al carico e allo scarico delle merci;
- le occupazioni con impianti adibiti ai servizi pubblici nei casi in cui ne sia prevista, all'atto della concessione o successivamente, la devoluzione gratuita al Comune al termine della concessione medesima;
- le occupazioni di aree cimiteriali;
- gli accessi carrabili destinati ai soggetti portatori di handicap;
Sono inoltre esenti le seguenti occupazioni occasionali:
- commercio su aree pubbliche in forma itinerante: soste fino a 60 minuti;
- occupazioni sovrastanti il suolo pubblico con festoni, addobbi, luminarie in occasione di festività o ricorrenze civili e religiose. La collocazione di luminarie natalizie è esente quando avvenga nel rispetto delle prescrizioni di cui al vigente Regolamento di Polizia Urbana;
- occupazioni di pronto intervento con ponti, steccati, scale, pali di sostegno per piccoli lavori di riparazione, manutenzione o sostituzione riguardanti infissi, pareti, coperture di durata non superiore ad un'ora;
- occupazioni momentanee con fiori e piante ornamentali all'esterno dei negozi od effettuate in occasione di festività, celebrazioni o ricorrenze, purché siano collocati per delimitare spazi di servizio e siano posti in contenitori facilmente movibili;
- occupazioni per operazioni di trasloco e di manutenzione del verde (es. potatura di alberi) con mezzi meccanici o automezzi operativi, di durata non superiore alle 6 ore;
- le occupazioni effettuate dagli enti non commerciali o da organizzazioni non lucrativa di utilità sociale ONLUS, ad esclusione dei partiti e movimenti politici a cui sarà applicata la tariffa come calcolata all'art. 26 comma 7.

ESCLUSIONE DALLA TASSA art. 37 regolamento
La tassa non si applica:
- alle occupazioni effettuate con balconi, verande, bow-windows e simili infissi di carattere stabile;
- alle occupazioni permanenti o temporanee di aree appartenenti al patrimonio disponibile del Comune o al demanio dello Stato nonché delle strade statali o provinciali per la parte di esse non ricompresa all'interno del centro abitato;
- alle occupazioni di aree appartenenti al patrimonio disponibile del Comune od al Demanio statale
- nel caso di semplici accessi carrabili o pedonali, quando siano posti a filo con il manto stradale ed, in ogni caso, quando manchi un'opera visibile che renda concreta l'occupazione e certa la superficie sottratta all'uso pubblico.

ACCERTAMENTI
In base a quanto disposto dalla legge 296/06 (finanziaria 2007) all’art. 1 commi dal 161 al 167:
- la rettifica delle dichiarazioni incomplete o infedeli o dei parziali o ritardati versamenti;
- l’accertamento d’ufficio delle omesse dichiarazioni o degli omessi versamenti;
- gli enti locali devono notificare al contribuente, anche a mezzo posta con raccomandata con avviso di ricevimento, un apposito avviso motivato entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati.

SANZIONI
Entro gli stessi termini devono essere contestate o irrogate le sanzioni amministrative tributarie previste nella misura e con la modalità di cui al DLGS n. 471/97 - 472/97 - 473/97 e dal DLGS 507/93.

VERSAMENTO DELLA TASSA

a) Per le occupazioni permanenti:
Il versamento della tassa dovuta per l'intero anno del rilascio della concessione e/o autorizzazione deve essere effettuato entro 30 giorni dalla data di rilascio dell'atto di concessione e/o autorizzazione, e comunque, non oltre il 31 dicembre dell'anno di rilascio medesimo.
Negli anni successivi a quello del rilascio in mancanza di variazioni nelle occupazioni, il versamento deve essere effettuato nel mese di gennaio.
Il versamento può essere effettuato:

Tramite modello F24
Codice Comune Malnate: E863
Codici Tributo: 3931 TOSAP PERMANENTE

b) Per le occupazioni temporanee:
L'obbligo della denuncia è assolta con il pagamento.
Il versamento della tassa può essere effettuato:

Tramite bollettino di c/c postale n. 20253217 intestato al Comune di Malnate TOSAP

Tramite bonifico bancario intestato a Banca Monte Paschi di Siena, filiale Varese, servizio

Tesoreria,  codice IBAN: IT 93 K 01030 10800 000000992412

RIMBORSI
I contribuenti possono richiedere al Comune, con apposita istanza, il rimborso delle somme versate e non dovute entro il termine di CINQUE anni dal giorno del pagamento, ovvero da quello in cui è stato definitivamente accertato il diritto alla restituzione.

DOVE RIVOLGERSI
Per la determinazione della Tassa e accertamenti sull’avvenuto versamento:
Ufficio Tributi tel.: 0332275271 fax: 0332429035
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
nei seguenti orari:
Lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00
Lunedì dalle 17.00 alle 18.00
Giovedì dalle 15.00 alle 18.00
Per informazioni relative alla domanda e alla documentazione da allegare:
Ufficio Polizia Locale tel.: 0332275252 fax: 0332429035
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
nei seguenti orari:
Lunedì dalle 11.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 18.00
Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle 11.00 alle 12.00
Giovedì dalle 17.00 alle 18.00
NORMATIVA DI RIFERIMENTO
Decreto Legislativo 15 novembre 1993, n. 507
 
 
Powered by Phoca Download
Sei qui: Home Chiedi a noi (URP) Modulistica Tasse e tributi TOSAP Tassa Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche