Comune di Malnate

Font Size

Cpanel

Home

CORONAVIRUS - DPCM del 11/3/2020 Prescrizioni per la popolazione, gli esercizi commerciali e le Associazioni

Sintesi delle disposizioni aggiornate al

DPCM 11/03/2020 VALIDO NELL'INTERO TERRITORIO NAZIONALE

Le misure sono in vigore da OGGI sull'INTERO TERRITORIO NAZIONALE  e prevedono, in particolare, il DIVIETO di OGNI ASSEMBRAMENTO DI PERSONE IN LUOGHI PUBBLICI O APERTI AL PUBBLICO.

Si confermano poi le seguenti disposizioni:

- Evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dal territorio, nonché all’interno dello stesso, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio;

- Ai soggetti con sintomatologia respiratoria e febbre maggiore di 37,5 è fortemente raccomandato di rimanere al proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali contattando il proprio medico curante;

- Divieto assoluto di mobilità dalla propria dimora per i soggetti sottoposti a quarantena ovvero risultati positivi al virus;

 - Sono sospese gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina. Restano consentiti allenamenti e competizioni sportive per atleti professionisti e non professionisti (per giochi olimpici, manifestazioni nazionali e internazionali) alle condizioni di cui all’art.1 comma 1 lettera d) del DPCM;

- Si raccomanda ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere durante il periodo di efficacia del Decreto la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e ferie;

- Sono sospese tutte le manifestazioni, gli eventi in luogo pubblico e privato compresi quelli di carattere culturale, spotivo, religioso, sale giochi e scommesse, pub, scuole di ballo e locali assimilati, ecc.;

- Sono sospese le attività didattiche e scuole di ogni ordine e grado;

- L’apertura dei luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone;

- Sono sospese le cerimonie civili e religiose, comprese quelle funebri;

- Sono chiusi i musei, le biblioteche e i luoghi della cultura;

- Sono sospese le attività di ristorazione (far cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto. Restano, altresì, aperti gli esercizi di somministrazione e bevande posti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo la rete stradale, autostradale e all'interno delle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro;


- Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell'allegato 1, sia nell'ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell'ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purchè sia consentito l'accesso alle sole predette attività. Sono chiusi, indipendentemente dall'attività svolta, i mercati salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

- sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) diverse da quelle individuate nell'allegato 2.

- restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico sanitario, i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonchè l'attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.

- Sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.


                                                                                IL SINDACO
                                                                        Maria Irene Bellifemine


Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (DPCM11marzo2020.pdf)DPCM11marzo2020.pdf320 Kb
Scarica questo file (DPCM_20200308.pdf)DPCM_20200308.pdf3454 Kb
Scarica questo file (DPCM_20200903.pdf)DPCM_20200903.pdf159 Kb
Sei qui: Home News CORONAVIRUS - DPCM del 11/3/2020 Prescrizioni per la popolazione, gli esercizi commerciali e le Associazioni